Pontedera, Italia
+39 0587 55373
Pontedera, Italia
+39 0587 55373
Come scegliere la sedia ergonomica

Come scegliere la sedia ergonomica

La guida definitiva alla scelta della sedia da ufficio

Riuscire a fare chiarezza tra i moltissimi modelli di sedie ergonomiche che esistono in commercio sembra ormai una missione impossibile: comprendere quali siano le caratteristiche essenziali, i materiali più giusti e i comfort a cui non poter rinunciare è davvero complesso.

Con questa guida, vogliamo fare chiarezza una volta per tutte sull’argomento e aiutarti a trovare la
poltrona ergonomica da ufficio definitiva, quella che ti accoglierà ogni giorno durante il tuo lavoro alla scrivania. Sia che tu stia cercando una seduta ergonomica direzionale o operativa, questa guida risolverà ogni tuo dubbio in materia di ergonomia applicata all’elemento principale di ogni ufficio. 

Cosa significa “sedia ergonomica”?


Ergonomico” è quell’oggetto o elemento progettato per offrire soluzioni idonee alle esigenze psicofisiche dell’utente, per soddisfare le sue necessità e massimizzare le sue prestazioni.

Come scegliere la sedia ergonomica?


Essendo progettata per utilizzi intensivi, la
sedia ergonomica deve prevenire l’affaticamento e il fastidio che possono risultare quando si sta seduti per ore e ore consecutive.

Una seduta davvero ergonomica può:

  • Prevenire l’affaticamento
  • Ridurre il dolore al collo e il mal di schiena
  • Migliorare la produttività a lavoro

 

Prima di pensare alle caratteristiche specifiche della sedia, devi porti alcune domande

  1. Quante ore trascorri, in media, seduto al giorno?
  2. Hai dolore alla schiena quando smetti di lavorare?
  3. Tendi a sudare, specialmente in estate, stando seduto?

Se trascorri più di 7 ore al giorno seduto

 

La sedia ideale per te dovrà garantirti una postura corretta per tutta la durata della tua seduta. Prediligi esclusivamente le sedute a uso intensivo 24 ore poiché favoriscono il mantenimento della corretta postura grazie alla forte stabilità ed alla  varietà dei settaggi. 

Perché questo sia possibile, la sedia che scegli deve essere in grado di offrirti:

  • Braccioli regolabili per modificare l’angolo di appoggio e consentire alle tue spalle di potersi rilassare. I gomiti devono rimanere vicini al corpo per offrire alla schiena il supporto necessario. 
  • Lo schienale deve adattarsi alla curvatura della schiena, non viceversa. Uno schienale diviso in due parti, con parte inferiore più pronunciata e distinta dalla parte alta, potrà meglio accogliere e sostenere l’operatore
  • Profondità del sedile regolabile: in questo modo, potrai adattare la seduta alla lunghezza delle tue gambe.
  • Poggiapiedi per permettere ai piedi riposare e favorire una corretta circolazione del sangue. 


Ti consiglio di optare per il mesh come tessuto di rivestimento, essendo il più traspirante che ci sia. In questo modo non rischierai di sudare stando seduto, neppure nei mesi più caldi dell’anno. Eviterai il cosiddetto “effetto memoria” degli imbottiti che nel tempo prenderanno le forme del tuo corpo, oltretutto perdendo elasticità con lo stesso principio delle scarpe da running.

Se hai dolore alla schiena e al collo


Tornare a casa dal lavoro portandosi dietro
dolori alla schiena, alla cervicale, mal di testa e affaticamento degli occhi non fa piacere a nessuno. Ecco che, in questo caso, la seduta ergonomica svolge un ruolo essenziale.

In particolare, ti consiglio di prendere in considerazione modelli che offrono:

  • Supporto lombare regolabile, ovvero sostegno alla parte bassa della schiena, la parte del corpo che risente maggiormente di una seduta e di una postura scorretta.
    Il supporto lombare evita che la naturale curva a S della colonna vertebrale si trasformi in una C. Ti consiglio quello regolabile perché ti offre un’esperienza ancora più personalizzata in base alle tue caratteristiche fisiche
  • Regolazione dell’altezza della seduta, che sia variabile tra i 40 e i 52 cm da terra
  • Poggiatesta regolabile per ottenere una corretta inclinazione del collo ed evitare infiammazioni della zona cervicale

Se tendi a sudare molto seduto sulla sedia


Trovarsi a sudare stando seduti in ufficio è una delle sensazioni più spiacevoli che ci siano: se è un problema che hai riscontrato, prestare attenzione al materiale di rivestimento della tua sedia sarà importante. 

Di seguito,  puoi trovare un elenco dei materiali principali con le relative caratteristiche di traspirabilità:

• Tessuto – Media traspirabilità

Traspirante, non troppo suscettibile alle variazioni di temperatura, risultando abbastanza fresco in estate e accogliente in inverno. 

• Mesh – Traspirabilità assoluta
Il mesh è sicuramente uno dei materiali più all’avanguardia e qualitativamente elevati nell’ambito delle sedute da ufficio. Estremamente traspirante, favorisce il ricircolo dell’aria, mantenendo fresco l’utente anche nei periodi più caldi. 

• Pelle ed ecopelle – Traspirabilità minima

Sebbene il look della sedia in pelle sia elegante e piacevole, parliamo di un materiale che riscalda sia in inverno che in estate

• Sintetico – Traspirabilità minima

Vinile e finta pelle, sono materiali belli da vedere, ma che tendono a usurarsi davvero molto nel corso del tempo. 

Il mio consiglio è quello di optare per modelli con rivestimento in mesh (o tela con maglia a rete), un materiale innovativo e studiato appositamente per ridurre la sensazione di caldo e massimizzare la traspirabilità del tessuto. 

“Qual è la sedia che dovrei acquistare?”

Se sei un professionista  

Trascorri la maggior parte del tuo tempo stando seduto alla scrivania. Magari non hai molto tempo per fare attività fisica, e senti di avere tutto il corpo teso, con mal di schiena e dolore cervicale costante che, talvolta, ti impediscono anche di dormire.

Hai bisogno di una sedia che ti garantisca:

  • traspirabilità
  • certificazione per uso intensivo H24
  • supporto lombare regolabile
  • braccioli regolabili con poggiagomiti
  • regolazione di altezza e profondità del sedile
  • rivestimento in Mesh

Questa sedia ergonomica ha tutte le caratteristiche che ti occorrono:

PROCOMFORT ERGOHUMAN Elite 

Se sei un imprenditore


Sei la
faccia della tua azienda, devi infondere sicurezza e prestigio ai clienti che incontri. Non trascorri moltissimo tempo alla scrivania, ma quando lo fai vuoi stare più comodo possibile e contare su una sedia che faccia anche arredo.

Hai bisogno di una sedia che ti garantisca:

  • Stile e design, con scelta di colori ampia per adattarsi al tuo ufficio
  • Regolazioni HI-Tech di ultima generazione
  • Struttura in alluminio per leggerezza ed eleganza
  • Poggiabraccio in finitura soft-touch
  • Ruote frenate con protezione in gomma ideali per pavimenti delicati, come il parquet

Questa sedia ergonomica ha tutte le caratteristiche che ti occorrono: 

PROCOMFORT ERGOHUMAN Elite Evolution

Se sei un gamer


Quante ore hai trascorso stando seduto per platinare il tuo ultimo gioco tripla A? Da un minimo di 50, a un massimo di oltre 120, probabilmente. Trascorrere 120 ore su una sedia non ergonomica non è certamente indicato (né comodo).

Hai bisogno di una sedia che ti garantisca:

  • Struttura leggera in alluminio 
  • Supporto lombare regolabile 
  • Rivestimento in Mesh 
  • Certificazione per uso intensivo H24

Questa sedia ergonomica ha tutte le caratteristiche che ti occorrono:

PROCOMFORT MIRUS 2 Black + LEGREST

Altri aspetti da tenere a mente nella scelta della sedia

Prezzo

Il tasto più dolente quando si parla di sedute ergonomiche da ufficio è sicuramente il prezzo, che può variare davvero molto da un modello all’altro. Il nostro consiglio è quello di:

  • Domandarti se davvero hai necessità di una sedia ergonomica. Se non svolgi un lavoro sedentario e non sei mai seduto al computer, allora l’investimento per l’acquisto di una sedia ergonomica non è necessario.
  • Aumentare il tuo budget. Spesso si trovano sedie di costi che vanno dai 200€ ai 400€, vendute come ergonomiche quando, in realtà, non lo sono. Aumenta il tuo budget e pretendi una sedia da ufficio veramente ergonomica: sarà un investimento per la tua salute, che dovrà essere durevole nel tempo. 
  • Scegliere un prodotto a norma, costruito nel rispetto dei principi dell’ergonomia e con certificazione EU.
  • Non pensare al risparmio. Se cerchi di risparmiare evitando di spendere 700-1000€ per l’acquisto di una seduta ergonomica, allora ti consiglio vivamente di puntare a un altro tipo di prodotto. Le sedie ergonomiche da ufficio sono dotate di tecnologie all’avanguardia e innovative, studiate per adattarsi al tuo corpo e offrirti realmente il massimo comfort. Per questo motivo hanno un costo così elevato. 

Ecocompatibilità


Le sedie da ufficio ecosostenibili sono realizzate in materiali biodegradabili, nel rispetto dell’ambiente. Se minimizzare il tuo impatto ambientale è per te una priorità, allora affidati  ad aziende con certificazione
Greenguard Gold Certification per essere sicuro dell’ecocompatibilità del prodotto.

Conclusioni

Prestare attenzione al modo in cui si sta seduti è importante, ma saper valutare correttamente le caratteristiche necessarie da dover ricercare in una seduta ergonomica è essenziale. Solo così potrai avere la certezza di fare un investimento davvero valido per la tua produttività, la tua efficienza e la tua salute.